Come si diventa genitori affidatari? Qual'è il percorso da seguire?

Il servizio sociale di territorio è il punto di riferimento al quale le famiglie possono rivolgersi per offrire disponibilità all’affido (residenziale o diurno). Il centro per l'affido e la solidarietà familiare in seguito alle richieste provvederà ad organizzare un corso informativo e formativo, al quale seguirà un “percorso di conoscenza” della famiglia, effettuato dall’assistente sociale e dallo psicologo dell’equipe, costituito da alcuni colloqui al fine di poter approfondire la propria storia e le proprie caratteristiche.
In questo modo è possibile delineare assieme verso quale progetto di affido potersi rendere disponibile. Segue infine una visita domiciliare. L’obiettivo è quello di favorire l’instaurarsi di una relazione e di un clima di fiducia reciproca che permetta alla famiglia di esprimere liberamente le proprie esigenze, potenzialità, limiti nella scelta dell’affido, e agli operatori di effettuare il miglior “abbinamento” possibile tra famiglia affidataria e bambino.


 

I passi verso l'affido

1IL CONTATTO
Il contatto è il primo passo verso l'affido.
2L'INFORMAZIONE
3LA CONOSCENZA
4L'ATTESA
5IL PROGETTO
6I SALUTI
 

Come spiegare l'affido ai bambini?

E’ importante parlare di affido con i bambini perché non si creino situazioni di esclusione sociale, in quanto a tutti può capitare di avere nella propria classe un compagno o un amico in affido. L’affido deve essere normalizzato come esperienza di vita, non stigmatizzato, proprio perché possa essere riconosciuto come un atto d’amore, di accoglienza e non di negligenza. Quando una famiglia si trova in un momento di fragilità pensare che possa esserci un’altra famiglia che può sostenerla diventa un valore aggiunto, una ricchezza.
Ecco allora che diviene fondamentale la presenza di adulti capaci di rassicurare, spiegare e accompagnare il bambino al vero significato dell’affido proprio perché diventi un’esperienza comune. Parlare con un bambino di tematiche come queste non è facile, bisogna trovare le parole giuste per rendere comprensibile e assimilabili situazioni a volte poco chiare o difficili . Si deve riuscire a parlare al cuore dei bambini perché possano capire e orientarsi nel mondo, utilizzando un linguaggio semplice e autentico. Per farlo un aiuto importante ci è dato dall'avere a disposizione strumenti adeguati, semplici ed efficaci come può essere un libro.


Hai qualche domanda da farci sull'affido familiare? Sentiti libero di contattarci!

kindergarten4-slider-icon1