Qual'è la differenza tra Affido e Adozione?


L’affidamento familiare ha lo scopo di assicurare ai minori che, per gravi motivi, non possono per un periodo di tempo più o meno lungo continuare a vivere con i loro genitori o parenti, crescere in un ambiente familiare evitando così il loro inserimento in comunità. Con l’affidamento un bambino che si trova in difficoltà viene accolto da una famiglia diversa da quella di origine che risulta in grado di prendersene cura.
L'adozione ha lo scopo di dare una famiglia ai minori che ne sono privi. Sono adottabili solo i minori dichiarati in stato di adottabilità dal Tribunale per i minorenni, perché privi di assistenza materiale e morale da parte dei genitori o dei parenti tenuti a provvedervi.

Alla famiglia affidataria viene dato il compito di educare il minore, di prendersene cura, di soddisfare i suoi bisogni e le sue esigenze (affettive e materiali) in attesa che la famiglia d'origine torni ad essere in grado di assolvere ai propri compiti di accudimento e cura.

L'affido è temporaneo, l'adozione è definitiva.


- nell’affido c’è un percorso di auto-riflessione ed un percorso di auto-consapevolezza rispetto a cos’è l’affido, mentre nell’adozione c’è un percorso di idoneità;
- nell'affido rimane sempre il legame con la famiglia d'origine, nell'adozione il legame con la famiglia d'origine viene interrotto per sempre;
- nell'affido il bambino mantiene il proprio cognome e la propria residenza, nell'adozione il bambino diventa a tutti gli effetti figlio prendendo il cognome dei genitori adottivi e assumendo diritti e doveri;
- nell'affidamento non sono previsti limiti di età e non è necessario essere una coppia, ma si può essere anche single mentre nell'adozione deve esserci una coppia ed esiste un limite di età preciso.

Hai qualche domanda da farci sull'affido familiare? Sentiti libero di contattarci!

kindergarten4-slider-icon1